The Travellers & Explorers Club

Sempre un Passo Indietro

Delle indagini sul capitano Thorn Windtaker che condurranno il gruppo al manicomio di Foghaven, dello scontro con i ricoverati infettati e delle rivelazioni sul passato di Low Key che spaccheranno il gruppo.

registri_imperiali.jpg

Registri Imperiali

Alzatosi presto il gruppo si dirige al palazzo imperiale per parlare ancora una volta con Ausofer e chiedere di poter visitare i registri imperiali in cerca di notizie sul capitano Thorn Windtaker.

La situazione al palazzo è ancora un po’ turbolenta, il consiglio cittadino fatica ad accettare la scarcerazione del gruppo senza ulteriori chiarimenti sul loro coinvolgimento nella decimazione del villaggio di Lillix. Kristel, lì per via di Lord Stevenson, riconosce Low Key e si avvicina per sapere come procedono le indagini.

Ausofer prende il gruppo e lo conduce ai registri imperiali con grande disappunto di Lord Stevenson che vede in questa concessione un ulteriore affronto all’autorità del consiglio cittadino.
Ausofer mostra loro una piccola quantità di carte riguardanti gli anni di servizio del Capitano Windtaker. Trovano una foto di Thorn con tutta la sua squadriglia di cavalieri di grifoni, una lettera di congedo volontario dalle forze militari e datata più o meno due anni più tardi una richiesta, sempre volontaria, di internamento nel manicomio di Foghaven. Questa scoperta fa che aumentare le domande su tutta la faccenda, ma ora almeno c’è un indirizzo dove poter trovare il capitano.

Il Manicomio di Foghaven

Il gruppo arriva al Manicomio di Foghaven che è ormai ora di pranzo. Parlando con gli infermieri scoprono che Thorn è alloggiato al terzo piano, ovvero la sezioni dei malati più problematici, incapaci di essere autosufficienti a volte pericolosi.

Arrivati alla porta blindata del terzo piano qualcosa non quadra. Gli infermieri dall’altra parte non rispondono e si odono rumori di colluttazione. Aperta in gran fretta la porta si trovano di fronte ad un epidemia di pazienti affetti dagli stessi sintomi della nera piaga. Tutti entrano subito in azione per cercare di neutralizzare i pazienti infetti e mettere in salvo gli infermieri indifesi. Anche il capitano Thorn purtroppo è in preda al delirio della nera piega e quando sembra che questi stia avendo la meglio sul gruppo, un paio di frecce provenienti da una stanza accanto lo colpiscono alla testa uccidendolo.

Prima Low Key e subito dopo Fafnir si precipitano nella stanza per vedere e scoprono in piedi sulla finestra una donna, Sera (vedi storia di Low Key).

“La missione non è finita. Manca l’ultimo pezzo, manca lei… Sono venuta qui per avvertirti. Lo faccio per te… lo faccio per me… ma d’ora in poi non potrò fare di più. Stai attento passero. Le porte della gabbia si chiudono in fretta.” E fugge via.

Gli altri notano alcune strane boccette con un liquido nero in giro per il piano. Come poi scopriranno parlando con gli infermieri, sono le nuove medicine portate quest’oggi dalla gilda dei botanici e autorizzate dal capogilda Lord Stevenson.

Sconvolto dall’incontro con Sera, Low Key decide di avvertire gli altri ed in particolare Zaharia del pericolo che stanno correndo, direttamente collegato a quella notte di tre anni fa a Witchfall.

Zaharia – “Perché eri lì quella notte quando è stato ucciso mio padre?”
Low Key – “Avevamo l’ordine di rubare i suoi progetti… e ora cercano te”

Alistar è furioso. Tutto questo tempo all’oscuro della faccenda ha messo tutti in grave pericolo e ora non sa se può ancora fidarsi del gruppo. Sta per andare via dal Manicomio quando davanti al cancello compare Yost con un manipolo di soldati arrivati lì perché avvertiti dei problemi al manicomio. I loro sguardi agitati si incontrano.

Comments

Jules_Banjo Jules_Banjo

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.